FormLab

Formazione per RLS - Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza

Presentazione

FormLab organizza corsi di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza conformi a quanto previsto dal comma 10 dell'articolo 37 del Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008 "Testo Unico sulla Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro".

Rappresentante dei lavoratori si pone, nell’organizzazione del sistema di Prevenzione e Protezione, quale soggetto attivo e necessario tanto da dover essere consultato negli adempimenti più significativi di sicurezza per la formulazione e l’attuazione delle misure di prevenzione.

L’art. 37 comma 10 del D.Lgs. 81/2008 stabilisce che il Rappresentante, per poter esercitare le proprie funzioni, deve conseguire una formazione particolare in materia di salute e sicurezza concernente i rischi specifici esistenti negli ambiti in cui esercita la propria rappresentanza, tale da assicurargli adeguate competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi stessi.

Le modalità, la durata e i contenuti specifici della formazione del RLS sono stabiliti in sede di contrattazione collettiva nazionale (art. 37, comma 11 D.Lgs. 81/08).

Il corso si pone come obiettivi specifici il trasferire le nozioni al fine di permettere all’RLS di avere adeguate competenze per:

  • controllare l'applicazione delle leggi in materia di sicurezza
  • partecipare alla riunione annuale per la programmazione dei piani di sicurezza
  • confrontarsi costantemente col servizio di prevenzione e protezione
  • segnalare al servizio di prevenzione aziendale i fattori di rischio riscontrati nell'azienda
  • ricorrere all'organo di vigilanza
  • rispondere adeguatamente ove preventivamente consultato in relazione a: nomina del servizio di prevenzione e protezione, della squadra antincendio e della squadra primo soccorso; valutazione dei rischi; programmazione, realizzazione e verifica dei piani di prevenzione; formazione e informazione dei lavoratori.

I docenti-formatori sono in possesso della qualificazione prevista dal DIM 6 marzo 2013.

Sanzioni per il datore di lavoro

Obblighi per il Datore di Lavoro di Comunicazione Nomine RLS all’INAIL Art. 18. Obblighi del datore di lavoro e del dirigente Comma 1- aa) comunicare in via telematica all’INAIL e all’IPSEMA, nonché per loro tramite, al sistema informativo nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro di cui all’articolo 8, in caso di nuova elezione o designazione, i nominativi dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza; in fase di prima applicazione l’obbligo di cui alla presente lettera riguarda i nominativi dei rappresentanti dei lavoratori già eletti o designati (Sanzione amministrativa pecuniaria da 50 a 300 euro). Sanzioni per il datore di Lavoro: Si ricorda che la sanzione per l’inadempimento degli obblighi di formazione dell'RLS di cui all' art. 37 comma 10 del D.Lgs. 81/08 (Testo Unico sulla Sicurezza) consiste nell’arresto da due a quattro mesi del datore di lavoro/dirigente o nell’ammenda da 1.200 a 5.200 euro. Tali sanzioni si riferiscono a ciascun lavoratore interessato e quindi l'eventuale importo sanzionatorio va moltiplicato per il numero dei lavoratori non informati/formati/addestrati.

Soggetti interessati

Il corso si rivolge a tutti i lavoratori che sono stati eletti Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza.

Obiettivi specifici e risultati attesi

Il corso ha come obiettivo generale quello di fornire ai partecipanti la formazione in materia di prevenzione e protezione dei rischi nei luoghi di lavoro, come previsto dall’art. 37 del D.Lgs. 81/2008.

Programma del corso

Il programma del corso si articola secondo i seguenti moduli:

  • La legislazione di riferimento (4 ore)
  • Principi costituzionali (artt. 32, 35 e 41 Cost.) e civilistici (artt. 2087 e 2050 c.c.) presenti nella normativa generale e speciale in tema di salute e sicurezza sul lavoro.
  • Le principali norme penalistiche di riferimento (artt. 437, 451, 589, 590 c.p.)
  • L’evoluzione della normativa di riferimento: dai decreti degli anni ’50 al D. lgs. 81/08
  • Giurisprudenza civile, penale (di merito e di legittimità) e costituzionale
  • La rappresentanza sindacale aziendale e la rappresentanza dei lavoratori per la sicurezza
  • Gli organismi paritetici: la funzione di soluzione delle controversie

Figure della sicurezza (4 ore)

  • Il datore di lavoro e i dirigenti
  • Il responsabile e gli addetti al servizio di prevenzione e protezione
  • I preposti e i lavoratori
  • Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza gli art. 47,48,49 e 50 del D.Lgs. 81/08 e gli accordi  interconfederali. Le Attribuzioni del RLS: il ruolo propositivo – partecipativo, il diritto di informazione, il diritto di consultazione, il diritto di accesso, la riunione periodica, l’obbligo di formazione etc.
  • Il Medico Competente
  • Gli addetti alle emergenze
  • Formazione e informazione dei lavoratori
  • Il sistema sanzionatorio e cenni sugli obblighi di vigilanza

I rischi lavorativi nell’ambiente di lavoro (4 ore)

  • La definizione e l’individuazione dei fattori di Rischio 
  • Concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione
  • Il rischio rumore, Il rischio vibrazioni, Il rischio videoterminali, Il rischio movimentazione manuale dei carichi Il rischio da radiazioni ionizzanti, non ionizzanti e ottiche; Il rischio da campi elettromagnetici
  • Il rischio da ambienti di lavoro: microclima, iilluminazione, rischio elettrico, rischio meccanico, macchine, attrezzature, il rischio movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi di trasporto), le verifiche periodiche obbligatorie di apparecchi e impianti, il rischio cadute dall'alto- Macchine

Rischi trasversali (4 ore)

  • Il rischio incendio ed esplosione; Il quadro legislativo antincendio e il Certificato di Prevenzione Incendi
  • Cenni sui rischi derivanti da fattori psicosociali di rischio e sui rischi ergonomici
  • Cenni sulle attrezzature di lavoro, i dispositivi di protezione individuale, la segnaletica di sicurezza. 
  • La gestione delle emergenze

Il documento di valutazione dei rischi (8 ore)

  • La valutazione dei rischi e l’individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione:
  • Contenuti e specificità del documento di valutazione dei rischi: metodologia della valutazione e criteri utilizzati.
  •  Individuazione e quantificazione dei rischi, misure di prevenzione adottate o da adottare
  • Priorità e tempistica degli interventi di miglioramento Definizione di un sistema per il controllo della efficienza e della efficacia nel tempo delle misure attuate. Il documento di valutazione dei rischi interferenti negli appalti.

Medico Competente e Sorveglianza Sanitaria (4 ore)

  • Norme generali per l’igiene del lavoro, Il ruolo del Medico Competente: funzioni e responsabilità, il giudizio di idoneità
  • La sorveglianza sanitaria per esposizione a specifici fattori di rischio e altri casi in cui è prevista quali: lavoro minorile, lavoro notturno, lavoro somministrato, lavoratrici madri, lavori usuranti, I rischi derivanti da esposizione ad agenti chimici, cancerogeni e mutageni; I rischi derivanti da esposizione ad agenti biologici.
  • Tenuta dei registri di esposizione dei lavoratori alle diverse tipologie di rischio che li richiedono.
  • Il Primo Soccorso

Nozioni di tecnica della comunicazione (4 ore)

  • Principi e terminologia della comunicazione
  • Soggetti e regole della comunicazione
  • Strategie comunicative e persuasive
  • Rischi stress correlati e di natura psicosociale

Strategia formativa e metodologia didattica

Lezione frontale integrata da metodologie attive quali : discussioni, dimostrazioni, esercitazioni, uso di PC con videoproiettore, filmati, uso nella didattica di esempi pratici e/o test di gruppo.

Strumenti e materiali didattici

Ad ogni partecipante verrà fornita dispensa elaborata dai docenti e/o materiale di approfondimento in formato elettronico.

Attestato

A tutti i partecipanti al corso verrà rilasciato un attestato di frequenza utilizzabile come titolo da includere nel curriculum formativo e professionale. Il rilascio delle varie “Certificazioni” e “Abilitazioni” sono subordinate all’effettiva presenza del partecipante all’intero evento formativo verificata attraverso la registrazione manuale (firma entrata/uscita), alla compilazione del questionario sulla soddisfazione dell’evento e al superamento delle verifiche finali (test teorico e/o esame pratico). La raccolta dei questionari avverrà alla fine dell’evento contestualmente alla consegna dell’attestato di frequenza.

Modalità e criteri di verifica dell'apprendimento

Sono previsti test teorici e/o pratici.

Modalità di verifica della qualità formativa

E' prevista la compilazione di un questionario sulla soddisfazione dell’evento valutante la qualità dell'insegnamento e degli spazi dedicati alla didattica.

Valutazione finale

Per accedere al test di valutazione finale e conseguire l’attestato di partecipazione al corso, è obbligatoria la frequenza del 90% del monte ore del corso.

Corso previsto *

Icona responsabile Responsabile Dott. Elvis Marando
Icona docente Formatore: Da definire
Icona durata Durata 32 ore
Icona marker Sede Fossalta di Portogruaro*
Icona posti Posti disponibili 35 posti
AULA Icona

380 *

Calendario corso